Seleziona una pagina

WhatsApp-Privacy-WebUtilizzi WhatsApp e Facebook? Ecco come la nostra vita verrà influenzata dai prossimi cambiamenti e come porre (parzialmente) delle limitazioni. Salva parte della tua privacy, non tutte le novità portano risvolti positivi per noi utilizzatori finali.

Manca poco al momento in cui -senza potere fare nulla- la propria privacy su WhatsApp e su Facebook comincerà a venire compromessa. Ho letto la notizia ieri pomeriggio durante la pausa pranzo ed ho cominciato a riflettere.

Quando ti registri su Facebook ti viene detto “Iscriviti – È gratis e lo sarà sempre” ed in effetti è propri così. La tua vita “vale ZERO€” e messa sul mercato della pubblicità senza il minimo ritegno.

Andiamo dritti al sodo e vediamo le novità interessanti di questa modifica tra i due sistemi.

Riprendo la domanda inziale: WhatsApp & Facebook: privacy a rischio? SI!

Fondamentalmente, le novità sono due e si possono riassumere nel seguente modo:

  • Alcune informazioni fornite in fase di registrazione su WhatsApp verranno passate a Facebook, Tra queste il nostro numero di cellulare diventerà noto anche al social network di Mark Z.
  • La seconda? WhatsApp comincerà a scambiare dati delle nostre conversazioni con Facebook per migliorare il servizio pubblicitario all’interno del social network.

Inoltre ci sarà uno scambio di contatti per migliorare ed ampliare la propria rete di conoscenze digitali.

Soluzioni?

  • Per quanto riguarda la prima opzione, non possiamo fare nulla. L’unica soluzione è smettere di usare uno (o entrambi) di questi due sistemi. Ci sarà un passaggio massiccio a Telegram?
  • La seconda opzione invece è possibile disattivarla. Una volta accettati i nuovi termini della privacy sarà possibile andare in Impostazioni > Account e disattivare la voce “Condividi Info Account” e confermare “Non Condividere

Come vedete la nostra vita alla fine “vale ZERO€” e se non vogliamo metterla in vendita a quel prezzo l’unica soluzione è di chiudere gli account e tornare alla vita isolata pre social network.

Se qualcuno di voi segue “The BlackList” probabilmente ricorderà il dialogo di Reddington nell’episodio Lord Baltimore (S2E1) quando parla di privacy nel mondo digitale. Un dialogo che mi ha lasciato senza parole e dato molte riflessioni.

WhatsApp-Privacy-MessaggioTornando a WhatsApp non ho ancora avuto modo di accettare le nuove condizioni di privacy. Ieri sera, quando mi sono uscite sul cellulare, ho rinviato dicendo “Non Ora” ed al momento non ho ancora la nuova voce in “Account” da potere disattivare. Intanto -proprio questo pomeriggio- sul client web è apparsa la comunicazione di cambio della normativa.

Per maggiori informazioni vi rimando ai seguenti due articoli da cui ho letto il cambiamento della normativa di WhatsApp e Facebook:

Detto questo, non mi resta che attendere il fatidico momento dove sarò costretto a “vendere a 0Euro” la mia vita e quella poca di privacy rimasta in questo mondo. Ammesso che ci fosse ancora dato che in passato dopo alcune conversazioni in WhatsApp le pubblicità su Facebook avevano già una somiglianza notevole …

 

Pin It on Pinterest

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi